Uno “spettro rosso” nel cielo di Santarcangelo

Un fenomeno strepitoso ed incredibilmente difficile da osservare si è manifestato ieri sera, attorno alle 20.50, nei cieli dell’Emilia Romagna. Stiamo parlando dello spettro rosso, in inglese “red sprite“, immortalato nei pressi di Santarcangelo di Romagna.

Questa rarissima manifestazione meteorologica è stata ripresa per puro caso da Ugo Bongallino (immagine sopra) durante la realizzazione di un filmato. Lo spettro rosso, infatti, è così rapido che è praticamente impossibile immortalarlo in una foto istantanea, a meno che non parliamo di foto a lunga esposizione.

Ma di cosa si tratta precisamente? Lo spettro rosso è una scarica elettrica di grande dimensione e di color rosso che si libera dal “tetto” della nube verso l’alto, arrivando anche ad oltre 80 km di altezza. La loro durata è inferiore ai decimillesimi di secondo, fattore che ne impedisce l’osservazione anche ad occhio nudo. Per riuscire a scorgerli tramite l’uso di macchine fotografiche o videocamere è necessario trovarsi ad una grande distanza dal temporale in modo da poter osservare ciò che avviene al di sopra di esso.

Sostieni i Negozi e le Attività di Santarcangelo:

Prodotti in evidenza

On Key

Related Posts

Rivogliamo la nostra Santarcangelo?

Dal marzo scorso, e in questi giorni ancor di più, ci stiamo domandando quando, e se, torneremo mai alla “normalità”; quando potremmo tornare a vivere