Il centro di Santarcangelo torna ad essere un “Borgo Poetico” grazie alla collaborazione fra i commercianti di Città Viva e Il Cantiere Poetico di Santarcangelo

La Bellezza ci salverà”… all’alba della ripartenza delle attività con la fine dell’estate sono tanti i dubbi sul futuro in quest’anno così strano, ma Santarcangelo sarà sempre aiutata in questo dalla “Bellezza” della sua rappresentazione artistica più classica, la Poesia, che, nella città clementina, ha una grande tradizione.

Per celebrare questa eccellenza santarcangiolese ogni anno a Santarcangelo si tiene il “Cantiere Poetico per Santarcangelo” (dal 5 al 12 settembre) e, dall’anno scorso, i commercianti di Santarcangelo hanno deciso di accompagnare la kermesse esponendo in vetrina alcuni brani poetici e, di fatto, rendere il borgo di Santarcangelo un “Borgo poetico”.

Quest’anno, per onorare la memoria del grande scrittore, recentemente scomparso, Luis Sepúlveda, saranno pubblicati versi da libri quali “Storia di una gabianella…”, “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore”, “Il potere dei sogni” ma anche interviste.

Matteo Venturi, segretario di Città Viva, spiega così la ragioni dell’iniziativa: “Con questo piccolo, ma significativo, gesto abbiamo voluto dare peso e rilievo al Cantiere Poetico che in questi giorni, e fino al 12 settembre, si terrà a Santarcangelo, e che ci vede tra i collaboratori. Per questo Fabio Biondi, responsabile del Cantiere Poetico, ha scelto per i nostri negozi tanti bellissimi brani di Luis Sepúlveda, che onoreranno la sua memoria e le nostre vetrine e renderanno la passeggiata per il centro di Santarcangelo un’esperienza unica di grande bellezza. Questi brani sono inoltre inviti al coraggio, all’ottimismo e alla felicità… argomenti di cui abbiamo un grande bisogno, sempre!”.

Sostieni i Negozi e le Attività di Santarcangelo:

Prodotti in evidenza

On Key

Related Posts